Blue Light

THE COLOUR OF REGENERATIVE AND PURIFYING SCIENCE


All living organisms are capable of interacting with Light. This interaction can have very different effects: from the stimulation of repair and healing processes where there is damage or pathology, to the slowing down or inhibition of physiological processes, up to cell death that is necessary to inactivate pathogens such as bacteria and viruses.

In recent years, thanks to Italian research and the activity of Emoled, it has been found that certain wavelengths of visible light in the range of Blue (410-430) are able to naturally help the healing process of skin lesions. Recently, the same wavelengths have shown an inactivation effect on various types of viruses, including SARS-COV-2.

Discover more
EmoLED

News

La Fotobiomodulazione nel processo di cicatrizzazione delle lesioni non healing nei differenti setting di cura
23/10/2020

La Fotobiomodulazione nel processo di cicatrizzazione delle lesioni non healing nei differenti setting di cura

WEBINAR AISLeC

Un corso rivolto ai professionisti della salute specializzati nel wound care sull'utilizzo della Fotobiomodulazione come terapia delle lesioni cutanee, in particolare di quelle di difficile guarigione; proposto da AISLeC, l'Associazione Infermieristica per lo Studio delle Lesioni Cutanee, e sostenuto da Emoled, si svolgerà on line il prossimo Giovedì 12 Novembre dalle ore 17 alle ore 18.30. Interverranno: Deborah Granara, Referente Centro d’Assistenza Vulnologica e della Rete Wound Care dell'ASL 3 Genovese e Componente Consiglio Direttivo e Comitato Scientifico AISLeC, Valentina Dini, Professore Associato di Dermatologia dell’Università degli Studi di Pisa, Stefano Gasperini, Consulente Medico Esperto in Wound Care, Sara Sandroni, Responsabile Rete Aziendale Lesioni Cutanee, Azienda USL Toscana SUD EST e Delegata Regionale AISLeC Toscana.

Nel razionale del corso si legge: "Oggi nel mondo del wound care vi è l'esigenza di individuare nuove soluzioni e tecnologie per gestire in modo sempre più efficace ed efficiente le lesioni cutanee, in particolare quelle non-healing, per gestire i segni di infezione, spesso presenti, accorciare i tempi di guarigione e per poter garantire una sempre maggiore qualità dell'assistenza, migliorando gli esiti di cura, oltre ad ottimizzare i costi diretti e indiretti, compresi quelli sociali. Una delle tecnologie sviluppate, in fase di disseminazione e implementazione, è l'utilizzo della Fotobiomodulazione (PBM) che ha l'obiettivo di controllare le infezioni e influire sui meccanismi fisiopatologici per facilitare il processo di cicatrizzazione delle ulcere in particolare recalcitranti, influenzandone i tempi di trattamento. La Fotobiomodulazione si basa su un trasferimento di energia sotto forma di fotoni da un emettitore di luce (dispositivo) al paziente grazie all'assorbimento della radiazione luminosa da parte di un recettore biologico target (cromoforo) che induce trasformazioni osservabili e misurabili a livello della parte dell'organismo trattata".

Per iscriversi: https://bit.ly/31AlTwo

Our Partners

Emoled Srl is under control and coordination of L4T-Light4tech Srl and conducts its research activities in partenrship with LENS and IFAC from Florence